15 Giugno

Louis Nero, animato fin da ragazzo da una grande passione per la cinematografia, si laurea al DAMS di Torino nel 1999, iniziando così la sua carriera di regista alla quale affianca anche quella di produttore cinematografico. Golem (2003) è il suo primo lungometraggio per il cinema. Nel 2005 ha realizzato il film Pianosequenza e nel 2006 esce Hans. Nel 2008 gira La rabbia, con Faye Dunaway, Franco Nero, Tinto Brass e Corin Redgrave. Nel 2011 esce Rasputin e nel 2014 Il Mistero di Dante con F. Murray Abraham. Nel novembre 2017 è uscito The Broken Key. Dal 2004, Luis Nero diventa membro permanente della giuria del premio David di Donatello. La serata offrirà l’occasione – attraverso l’incontro con Luis Nero e di alcuni ospiti – di approfondire la trama del film sviscerando così i significati più esoterici della narrazione e dei riferimenti alla simbologia dell’occulto che vanno da Dante Alighieri a Nikola Tesla, da Hieronymus Bosch alla dea Iside. Verranno riproposte alcune tra le più significative scene del film che ha trasformato Torino in una sorta di “Santuario a cielo aperto”. I Simboli religiosi, i simboli massonici, i simboli magici ed Egizi sono numerosi e ognuno di essi ha uno o più significati ben precisi, con proprietà e caratteristiche originarie che, col passare dei secoli sono state modificate o travisate del tutto dall’uso che gli antichi ne hanno fatto.

 

 

 

 

 

 

 

Incontro con il registra Louis Nero per approfondire il simbolismo e gli aspetti esoterici del film che ha fatto parlare il mondo interno Un’occasione  unica per poter conoscere più da vicino il segreto della “Chiave Spezzata”.