Conferenza Giovedì  21 Marzo

Centro “La Sorgente”, Via Montemagno 71 Torino

A cura di Massimo Citro

La  nostra esistenza può essere paragonata ad una realtà virtuale, perché è il riflesso di una realtà ben più ampia  che si specchia  nella dimensione sottile  con cui siamo in perenne contatto.  L’obbiettivo  principale delle nostra  esistenza è quello di  superare il dualismo di un corpo che possiede un’anima, oltre la nozione di un tempo lineare intrappolato nelle maglie del destino.  La  sola dimensione materiale di questo mondo, produce infatti un vuoto non in grado di riuscire a dare delle risposte gli interrogativi che si pongono ogni giorno, man mano che l’esistenza scorre verso l’inevitabile fine che tutti ci accomuna.

Massimo Citro, Scrittore, sceneggiatore, medico e ricercatore scientifico, Massimo Citro, veronese di nascita, si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia e poi anche in Lettere Classiche. È specializzato in Psicoterapia. Occupandosi di Elettroagopuntura e Medicina Naturale, esercita la professione medica nel proprio Studio in Torino. Dirige l’Istituto di Ricerca “Alberto Sorti”. Ricercatore scientifico e scopritore del TFF (Trasferimento Farmacologico Frequenziale), autore di numerose pubblicazioni scientifiche e letterarie che gli sono valsi riconoscimenti nazionali ed internazionali. Tra le principali pubblicazioni ricordiamo :  Gli Dèi e i Giorni (Ecig, 2003, con prefazione di Marco Columbro), Vietato studiare (Macro, 2008, con prefazione di Gabriele Mandel); The Basic Code of the Universe (Inner Traditions, Rochester, USA, 2011, con prefazione di Ervin Laszlo);  Co-autore, con Masaru Emoto, de  La Scienza dell’Invisibile (Macro, 2011) ;  Intolleranze alimentari, una Medicina intelligente(UnoEdizioni, 2013); Co-autore, con Michele Bonetti di Cepus Dei – Il Colpo di Stato – La Legge Illegale che vieta la Conoscenza, (Uno Edizioni, 2014). E’ inoltre tra i fondatori del Movimento Umanistico Rinascimentale Italico.