A cura di Guido Cossard

Giovedì 20 Febbraio  Ore 20.30

Guido Cossard,

fisico, è presidente dell’Associazione di ricerche e studi di archeoastronomia valdostana. Ha collaborato con la trasmissione televisiva di rai 2 Voyager e tenuto conferenze sull’archeoastronomia in Italia e all’estero. Autore di numerose pubblicazioni, ha contribuito alla stesura dell’Atlante dell’Universo (Utet 1998). Tra i suoi libri: Storia e riti di Capodanno (Rizzoli 1999) e II lungo racconto dell’origine. I grandi miti e le teorie con cui l’umanità ha spiegato l’Universo (con Margherita Hack e Walter Ferreri, Baldini e Castoldi 2013). Per i suoi meriti nel campo dell’archeoastronomia, nel 2005 la International Astronomical Union gli ha dedicato il pianetino 1983 GR, che da allora si chiama 4993 Cossard.

Tema della Conferenza

I messaggi dell’Universo: le pietre della Conoscenza perduta 

Le incisioni rupestri in ogni Angolo del mondo, ci informano del legame tra la conoscenza terrestre e quella celeste, che inspiegabilmente apparteneva agli antichi  popoli del passato.  Antiche incisioni ci parlano di allineamentì astronomici, di strani simboli, di esseri antropomorfi, un vero e proprio reperto di cultura materiale che ci apre degli spiragli su una conoscenza di cui sappiamo poco o nulla e che abbiamo inevitabilmente perduto.